venerdì 2 agosto 2013

Una condanna? Ma non in nome del Popolo italiano -


Oltre un anno fa, usciva la notizia di rilevanti dichiarazioni rese da Carlos “lo sciacallo” -il cui vero nome è Ilich Ramirez Sanchez e trovasi, detenuto nel carcere francese di Poissy e famoso per l’assalto al quartier generale dell’Opec nel 1975 e per l’attentato al treno Parigi Tolosa del 1982- ad un Magistrato della Procura di Bologna, Enrico Cieri: «la strage del 2 agosto, a Bologna, non è opera dei rivoluzionari né dei fascisti, comunque quella è roba della Cia, i servizi segreti italiani e tedeschi lo sanno bene. Il guaio è che l'Italia è una semicolonia degli Stati Uniti, ragion per cui nel vostro Paese non si possono risolvere i tanti misteri... L'Italia dal 1943 è metà pizzeria e metà bordello degli americani, per questo non si risolve nulla... e lo stesso vale per la Germania, semicolonia americana dal 1945”.

Giovanni Scoponi prendere per affidabile uno come lo sciacallo che ha combattuto da terrorista l'imperialismo/colonialismo u.s.a. ...Ciao Pat
  • Patrizia Rametta è uno stralcio di un articolodi Paolo Signorelli..ciaoo Giovanni
  • Giovanni Scoponi quello che è certo che i fascisti in questa brutta storia non c entrino !!! Ritornando allo sciacallo secondo alcune testimonianze la sera antecedente pernottò in un hotel felsineo senza sottovalutare anzi sembra più probabile la pista di una esplosione accidentale che vede coinvolti elementi del terrorismo palestinese per uno scambio di armi ed esplosivo ...
  • Patrizia Rametta esatto ..ricordo di averelttoanche io questa notizia... comuqnue è un lavoro fatto dai servizi
  • Salvatore Casales
    • Patrizia, cara,spero perdonerai questa mia “carezza”,ma... mi sorprendi... io avevo cominciato a contare dopo il 1943 e credo che, più che pizzeria, l'Italia fosse divenuta un bordello,ma dal 1947; mi sono perso 4 anni Patrizia…ma te lo immagini? Cosa possono significare 4 anni? Ebbene, a prescindere dalla nostra ironia colorita, prendo motivo dal tuo disgusto e lo faccio mio, perché i tuoi /i nostri lettori abbiano conoscenza che in Italia la democrazia non é mai esistita; le cariche dello Stato hanno operato si,in "Nome del Popolo Italiano" ,ma alla resa dei conti, il fare ed il disfare lo hanno utilizzato solo loro profittando da questo valore democrazia per adempiere a tutte le storture che il primo governo si accingeva ad emanare. Quella di ieri é stata la 2a sentenza che solo un popolo vile può riservare a un Capo di Governo. La prima é stata l'atroce delitto su Mussolini e la Claretta Petacci. Vedi che i conti tornano? Questi siamo gli italiani , con le dovute eccezioni. Allora quali provvedimenti prendere? Ce ne sono; eccome se ce ne sono. Il PDL, deve solo non sentirsi responsabile di fronte agli italiani se ciascuno dei parlamentari ritirasse la propria delega al governo per farlo cadere, perché prima di lui c'è stato chi ha mostrato non solo irresponsabilità ,ma di fottersene degli Italiani.

    • Patrizia Rametta condivido ogni tuo pensiero e mi fa' ancor più piacere perchè tu stai condividendo il pensiero di Paolo Signorelli autore dell'articolo da cui ho estrapolato la frase .... l'articolo è qui sopra... Paolo Signorelli vittima della strage di stato che è stata Bologna... dieci anni di galera INNOCENTE e con qualche scusa... Salvatore Casales

    • Salvatore Casales Le responsabilità non sempre possono ricadere su una classe politica perché osa, ma é di chi non tiene conto di rappresentare un popolo e lo fa iniquamente.

  • Patrizia Rametta condivido ogni tuo pensiero e mi fa' ancor più piacere perchè tu stai condividendo il pensiero di Paolo Signorelli autore dell'articolo da cui ho estrapolato la frase .... l'articolo è qui sopra... Paolo Signorelli vittima della strage di stato che è stata Bologna... dieci anni di galera INNOCENTE e con qualche scusa... Salvatore Casales

    • Fonte:http://www.blogger.com/blogger.g?blogID=5158338068271547440#editor/target=post;postID=610182894980454135

Nessun commento: