mercoledì 3 agosto 2011

Il fronte politico del P.D.L. non è di destra.


Il fronte politico del P.D.L. non è di destra.

Fonte :

http://www.libero-news.it/images/left_overmenu.pngLibero-news.it

Inizio modulo

Tonino assume Marchionne per licenziare Berlusconi

Di Pietro-show alla Camera. Chiede la testa del premier e cita l'ad Fiat: "Ascolti quel comunista di Sergio, non faccia Alice nel paese della meraviglie. Dobbiamo disfarci di lei, il più grande bugiardo della storia". Unione di poteri forti: finanza e manettari


Antonio Di Pietro cerca un cacciatore di teste. E per far fuori il pezzo grosso, Silvio Berlusconi, si rivolge al migliore sul mercato: Sergio Marchionne. Più che un commento al discorso del premier a Montecitorio, la replica del leader Idv è uno show. Sbracato, a volte irritante, però ispirato e funambolico. "Caro Silvio, ma...

COMMENTI

Marchionen, spallata al Cav "Serve leader più credibile"
Per Silvio c'è un patto Gianfry-toghe Così Di Pietro ringhia: "Lo denuncio"
http://www.edicola.libero-news.it/vnlibero/fpext.jsp?t=milano&h=130

Berlusconi in Parlamento

Fine modulo

Fine modulo

Di Aaronn- Ho ascoltato con attenzione Silvio Berlusconi ieri alla Camera ,il discorso sulla crisi, gli interventi di questo governo fatti fino ad oggi,un po’ di tutto del suo programma pieno di moderazione e di interventi per la diminuzione della spesa in Parlamento. Ennesima vittoria della sua straordinaria carriera? Voi direste ; ed invece no ,doveva essere,per come è stato,il giorno di ANGELINO ALFANO, il quale ,prendendo la parola dopo il premier, ha interessato tutto il Parlamento che il suo P.D.L. non presterà il fianco all’andamento dei mercati finanziari,dai quali nessun Governo può essere assoggettato perché quest’ultimo è solo espressione del Paese e qundi di quella maggioranza di cittadini che hanno voluto questo governo. Ha escluso l’intervento d’ un governo tecnico ,ma ha mostrato disponibilità nell’accettare proposte dell’opposizione che ,se costruttive potrebbero portare giovamento alla crisi attuale ed al Paese.

Sono seguiti gli interventi di Bersani,che ha continuato nel suo accanimento politico contro il premier,cagione di tutti i mali. Di Pietro,che ha scambiato il luogo in cui doveva esprimere una politica di opposizione seria,in un teatrino degno del più mediocre posto in cui iniziarono i primi fantocci dell’opera dei pupi palermitani .

Come in testa , questo articolo, il Presidente dell’IDV, si esprime in maniera avvolte irritante quando, coinvolgendo la figura di Marchionne, denuncia il Premier come ,il più grande bugiardo della storia.Ma valorizzando la figura del manager perché un vero comunista.

L’espressione,dunque,che questo governo non è di destra esce dalla considerazione che se ,in vero,lo fosse stato,il Marchionne non avrebbe esportato la FIAT dopo avere ,la stessa ,essere stata immafine italiana dell’industria ed avere superato gli ostaoli contingenti,con l’aiuto dei governi italiani che ,si sono succeduti nel tempo.

Casini ha espresso il suo “centro” come meglio non poteva,con il suggerimento di un armistizio fra tutte le forze politiche,ma era evidente la sua strategia per rientrare nel giro governativo dopo essere stato quel transfuga che tutti conosciamo.

Di certo,c’è epperò il vero convincimento che la disastrosa situazione economica attuale,non può assolutamente da riferirsi ai governi d’Europa,semmai ,e questo è il mio personale pensiero ,c’è un’altra casta,che al di là dei parametri politici mondiali, amministra l’economia secondo un proprio “Tornaconto”, rappresentato con l’assalto all’ Euro,prima che questo possa prendere piede come moneta di riferimento nel mondo e soppiantare quel famoso dollaro ,moneta rappresentativa per la finanza Americana e internazionale .

Aaronn

03/08/2011 20:04

Crisi, Silvio fa l'ottimista Speriamo che gli credano

Berlusconi in Parlamento: "Banche solide e patrimoni familiari sicuri. Italia stabile, ora crescita. Governo avanti fino al 2013"

Camera, valzer di voti: Silvio "vede" quota 316
Fli se ne va dal governo: il Pdl si sente tradito
Bossi stronca la fiducia: "numeri risicati"

FOTO , COMMENTI

Politica
Alfano: "O noi o si va a casa" Porta in faccia da Bersani03/08/2011 19:00

Alfano: "O noi o si va a casa" Porta in faccia da Bersani

Botta e risposta tra segretari del Pdl e Pd. "No a governi tecnici, portano tasse". "Vostre parole fanno paura, da voi passo indietro"

Lega spinge il Cav sul Quriniale. Per far spazio a Bobo o Giulio?
Lodo, il Colle imparziale Fini: No alla reiterabilità
Ruby, Napolitano: "Fare chiarezza prima possibile"

COMMENTI

Nessun commento: